Tutti alla Cappella Scafurno, come l’arte si immerge nel verde

È arrivato il caldo e da bravi livornesi sappiamo bene come provare a sconfiggerlo: un bel tuffo al mare o una passeggiata magari con il nostro amico a 4 zampe al fresco del verde di qualche villa cittadina.
Oggi vi vorrei portare in alto, alla Villa Maurogordato dove, per chi non ci avesse mai fatto caso, sulla sinistra del cancello verde d’ingresso al Parco sorge la Cappella Scafurno un piccolo gioiello del 1725 riportato alla luce dopo un sapiente restauro.

 Il 24 Maggio è stata inaugurata presso la Cappella Scafurno la mostra “L’esposizione del Werkbund a Colonia, Maggio-Giugno 1914, produzione di pace in tempo di guerra”.
La mostra, prima esposta all’Università La Sapienza di Roma, poi giunta a Livorno grazie alla dott.ssa Gertrud Schneider, è una raccolta di progetti dei padiglioni espositivi realizzati in quell’anno dai più grandi architetti e artisti tedeschi dell’epoca a Colonia; quest’esposizione stava a celebrare la razionalizzazione della produzione industriale del mondo tedesco agli inizi del Novecento.
La mostra iniziata nel Maggio 1914 venne bruscamente interrotta dallo scoppio del primo conflitto mondiale  e i padiglioni espositivi furono in parte subito smantellati, in parte servirono da infermeria per le truppe ferite al fronte.
La parola “Werkbund” intraducibile in italiano, significa “unione di idee – unione artigiani tedeschi” ovvero l’insieme delle capacità e tecnologie artigianali tedesche.
Tra i nomi degli artisti che all’epoca esposero vi sono i giovani Bruno Taut, Gropius, Henry Van de Velde che successivamente grazie al Bauhaus segneranno in maniera determinante l’architettura e il design europeo del movimento moderno.

Essendo in tempo di Expo e Milano non è proprio “dietro l’angolo” questa è sicuramente una mostra da visitare non solo per chi ha conoscenza della storia dell’architettura ma anche per tutti coloro che vogliono godersi un momento di fresco e di tranquillità nel verde di Monterotondo.

Qui il link della Cappella Scafurno-Associazione Osservatorio di Monterotondo che accoglie la mostra.

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: