LIVORNO ACOUSTICS – Carlo Bosco (Jackf)

In questa intervista conosciamo meglio Carlo Bosco e il suo progetto Jackf. Già autore di musiche per teatro (il nome del progetto riprende il nome del protagonista dello spettacolo teatrale “Radio Alcatraz”, Jack Folla, a cui ha lavorato), cinema e altre collaborazioni musicali, intraprende nel 2000 questo nuovo progetto in cui sperimenta nuove sonorità, una nuova identità musicale, ambient ed elettronica. Nel video ci presenta una sua canzone tratta dal suo ultimo disco “Twice Zero One Hundred Zero”, in versione acustica, sullo sfondo della Torre del Marzocco, uno degli edifici più antichi della città, attualmente circondato dal porto industriale e non accessibile al pubblico.

N.B. Prima di cominciare, ti avvisiamo che ogni intervista di Livorno Acoustics è suddivisa in due parti. La metà che leggerai qui di seguito approfondisce  gli aspetti legati al suo rapporto con le istituzioni e con la professione di artistamentre l’altra metà che potrai leggere su Livorno Artistica è incentrata sul processo creativo del cantautore.

Foto Ass. fotografica “Il Salmastro”

1. Cosa pensi della scena musicale di Livorno? 
Penso che Livorno sia una delle città più prolifiche artisticamente e nello specifico musicalmente del nostro paese. A Livorno si suona di tutto, dall’elettronica al punk, dalla canzone d’autore al gothic metal, credo che si sperimenti poco forse perchè ci sono pochi stimoli.

2. Cosa pensi del pubblico livornese (relativamente alla musica)? 
Il livornese medio che viene ai concerti non ti incoraggia, anzi ascolta la tua musica a braccia incrociate, questo vale per tutti i generi ma soprattutto per le nuove realtà musicali e gli artisti emergenti. Se poi riesci a conquistarlo il livornese non ti molla più. Siamo fatti così.

Foto Ass. fotografica “Il Salmastro”

3. Quali opportunità offre Livorno ad un musicista emergente?
A Livorno non ci sono stimoli, le scuole di musica recentemente producono molto di più e hanno voglia di fare di quanto locali live abbiano fatto da trent’anni a questa parte.

4. Quali sono i pregi o le peculiarità dei musicisti Livornesi? E quali i limiti o i difetti? 
Questa città vanta una rosa di musicisti molto bravi e competenti ma ognuno pensa per sé, ci vorrebbe più altruismo e collaborazione.

5. Quanta influenza credi che abbia avuto Livorno sulle tue canzoni e sulla tua carriera? 
Mi sento livornese per tante cose ma non per la musica che scrivo e produco. Sicuramente se avessi vissuto altrove avrei avuto opportunità migliori, ma sono livornese e lasciare il mare mi ha sempre fatto tanto fatica.

6. Quali sono le difficoltà economiche, burocratiche e istituzionali che un musicista emergente incontra (in generale e a Livorno in particolare)?
A Livorno la musica non è tra le priorità delle istituzioni. Se ti ascoltano è perchè hai insistito fino alla nausea o perchè sei il solito nome da trent’anni.

Foto Ass. fotografica “Il Salmastro”

7. Come affronti quelle attività, collaterali a quella prettamente artistica, necessarie per promuovere la tua musica? 
I primi passi promozionali li ho fatti da solo. Devo tanto al mondo dei social e ai servizi streaming. Ma comunque in genere mi muovo quasi sempre da solo. Per il prossimo disco e altri progetti si vedrà.

8. Cosa pensi dell’attività delle varie associazioni o enti culturali a Livorno? 
Le poche cose che funzionano nella nostra città sono frutto del lavoro di poche persone, è triste dirlo ma è vero.

Foto Ass. fotografica “Il Salmastro”

9. Livorno presenta sufficienti servizi per la cultura (in particolare per la musica)? 
C’è un’alta qualità nei servizi ma per il numero di progetti musicali e artisti quello che abbiamo non basta.

10. Concludiamo con un appello al nuovo consiglio comunale e al nuovo sindaco Nogarin, dal quale tutti ci aspettiamo grandi cambiamenti soprattutto nel settore culturale. Di cosa hanno bisogno i musicisti livornesi per vedere valorizzato il proprio talento?
Servono semplicemente più spazi per fare musica.

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: