Comunicato Stampa Festival Modì

Pubblichiamo oggi, il comunicato stampa finale e le foto dell’evento dedicato a Modigliani ,che si è tenuto a Montecatini.

– COMUNICATO STAMPA –

FESTIVAL MODI’ 2013
Celebrato mercoledì 259 Amedeo Modigliani a Montecatini Terme presso
lo storico Gambrinus Caffè. Arte e bellezza sono state ben rappresentate nel
nome di Modì.Si è svolta mercoledì 25/9 con notevole successo, la seconda edizione del Festival
modì, una festa pensata e costruita dall’ideatore Sergio Rubegni per celebrare
Amedeo Modigliani, un artista “icona” del novecento.Location scelta per questa seconda tappa del Festival il Gambrinus Caffè, storico
palazzo che risale proprio agli anni del Grande Amedeo, essendo stato inaugurato nel
1913.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Culturale Montecatini Terme in
collaborazione con le Associazioni Versiliart di Viareggio e Comitato Modigliani Livorno, con il Patrocinio dell’Assessorato alla Cultura del Comune.
Il responsabile scientifico di questo programma che ormai ha assunto carattere di
sistematicità è lo storico dell’arte studioso di Modigliani, Dr. Gregorio Rossi.La serata, sapientemente presentata da Antonio Cristiano ed Elisa Severi è stata
apprezzata molto dal pubblico presente che è affluito numeroso anche in
considerazione della concomitanza con la giornata montecatinese dei mondiali di
ciclismo e con la data conclusiva del cartellone locale degli eventi estivi.
Si è cominciato con l’entusiasmante body-painting di Diego Magliani che ha ripetuto,
superandosi, il grande successo ottenuto nella prima edizione dello scorso 12 luglio
presso il bagno balena di Viareggio.
Bene anche tutti i pittori iscritti all’estemporanea su modella in atteggiamento
classico, tra i quali i migliori sono risultati Gianluca Mantovani ed Enrico Ristori di
Livorno, Marco Stella di Viareggio.
Amedeo Modigliani è stato il pittore per eccellenza dell’immagine femminile, così nel
ritratto come nella figura; per questo motivo l’organizzatore Luca Tacconi, con l’aiuto
del Presidente del Comitato Modigliani di livorno Veronica Menichetti, si è rivolto
anche al marchio “Hostess Toscana” di Massimo Pacini che ha curato il defilée e
l’elezione di Miss Modì Montecatini 2013, proprio per celebrare la sua dedizione alla
bellezza da lui ricercata tanto nei capolavori delle raffigurazioni muliebri dei grandi
Maestri del passato quanto di quelle ragazze alle quali dedicava i suoi veloci disegni,
spesso semplicemente osservandole ai tavoli dei caffè e che molte volte sono
divenute sue modelle.
Vincitrice dell’ambita fascia è risultata la giovanissima Erica Maniscalco.

Al termine della sfilata di moda è stato presentato un Contest di Architetti americani
selezionati da uno degli sponsor ufficiali: M.G.I. Marmi e Graniti d’Italia con sede a
Massa Carrara e dall’AIA, “American Institute of Architects” di New York.
Nel Contest, che conta già una ventina di Architetti Americani iscritti, verrà scelto il
progetto migliore che darà forma definitiva alla fontana vivibile che fungerà da base
della statua in bronzo fuso di Amedeo Modigliani che sarà realizzata dal giovane
scultore livornese Sacha Frassinelli. Per la scultura commemorativa è stata proposta
al Comune di Livorno la collocazione in Città, presso la storica sede della “Rotonda di
Ardenza”. Il progetto esecutivo del monumento è stato presentato con l’aiuto di slide

su megaschermo da parte del progettista, il giovane Architetto livornese Simone
Prex.
Ma la vera sorpresa di questa manifestazione che ha
lasciato a bocca aperta tutti i presenti è stata la
presentazione in anteprima di una scultura, riproduzione
dichiarata non autentica di un’opera che Amedeo

Modigliani scolpì tra il 1911 e il 1912 , che è stata eseguita impiegando il marmo
bianco di Carrara gentilmente offerto da M.G.I. marmi
graniti d’Italia – Sicilmarmi, e con l’utilizzo di un robot
‘scultore’ e di uno scanner 3D di T&D Robotics. L’originale
si trova alla Tate Gallery di Londra. Tutti gli
studiosi e gli appassionati presenti hanno avuto modo di
“toccare con mano” e valutare, la similitudine tra un’opera
d’arte ed una sua riproduzione.

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: