Comunicato Stampa Comitato Spontaneo Amedeo Modigliani

Ed ecco un comunicato stampa che ci è stato passato da un Comitato nato da pochi mesi, che promuove il proprio impegno per valorizzare la memoria di Modigliani (Potevamo quindi noi,non darli spazio?).

Associazione Culturale
COMITATO SPONTANEO
AMEDEO MODIGLIANI LIVORNO

Livorno, Corso Amedeo n° 34
Tel. 0586 210405 – cell. 339.723.9258 / 331.5776646
Email: livornocomitatomodigliani@gmail.com
FaceboK: comitato spontaneo amedeo modigliani livorno
Twitter: comitato spontaneo amedeo modigliani livorno
Livorno, 17/09/2013

– COMUNICATO STAMPA –


MODIGLIANI – Un Artiste italien

il Comitato spontaneo Amedeo Modigliani Livorno nasce in Città nella primavera del 2013 e si pone come obiettivo principale quello di contribuire a restituire all’Italia, alla Toscana ed in particolare a Livorno, un grande artista, icona del Novecento: il Pittore-Scultore Amedeo Modigliani, che viene ormai considerato francese nel Mondo dell’Arte e sempre di più identificato con il nome di “Modì”.

FESTIVAL MODì 2013

Una Festa per celebrare Modigliani
La prima edizione è stata organizzata lo scorso 12 luglio in collaborazione con le Associazioni Versiliart e Montecatini Terme, presso il Bagno Balena di Viareggio con il Patrocinio del Comune di Viareggio – Assessorato alla Cultura. Nell’occasione è stato celebrato il compleanno di Modigliani e, in contemporanea, sul palco del Festival Pucciniano, si è festeggiato un altro livornese, Mascagni con la Cavalleria Rusticana. Un omaggio a un grande artista che il Comitato Spontaneo Amedeo Modigliani di Livorno vuol riportare
in Italia perché convinto che non sia italiano soltanto per nascita ma soprattutto per formazione artistica.
Tanto è vero che il suo primo maestro, Guglielmo Micheli, era allievo ed amico di Giovanni Fattori ma soprattutto cassa di risonanza dell’insegnamento fattoriano a cui tutti i giovani artisti guardavano.
Inoltre così come i macchiaioli si riferirono alla pittura del Quattrocento, Modigliani guardò ai primitivi senesi raggiungendo una pittura più moderna e di conseguenza una sintesi vicina ai Maestri del duecento e del trecento, come già è stato riconosciuto e scritto da grandi artisti e da storici fin da molti decenni fa.
Recentemente anche la Pinacoteca Nazionale di Siena ha avvallato questa tesi che già era stata proposta dal Prof. Raffaele Monti e da Rudy Chiappini, uno dei più famosi direttori di Museo del Mondo.
Il Comitato lavora per collocare una scultura commemorativa nel boschetto della Rotonda d’Ardenza a Livorno dove andavano a dipingere giganti come Fattori e Lega e dove, come già detto da Mario Borgiotti, Guglielmo Micheli portava a dipingere i suoi allievi.
Tutto questo è reso possibile dal mecenatismo di M.G.I. Marmi e graniti d’Italia Sicilmarmi e di T & D Robotics, aziende che stanno dimostrando una sensibilità culturale che fa onore alla nostra nazione che detiene la maggioranza del patrimonio artistico del nostro pianeta.
Il Comitato, ideato e fondato da Sergio Rubegni e dal Presidente Onorario Antonio Cristiano, ha come Presidente pro-tempore la giovane livornese Veronica Menichetti e, nell’intento di ricordare un’artista icona del Novecento e di confermarlo nei luoghi italiani a lui cari, così come ha fatto a Viareggio, lo celebra a Montecatini Terme nella splendida cornice del Gambrinus Café, durante una serata di gala organizzata dal Presidente dell’Associazione Culturale Montecatini Terme Luca Tacconi, mercoledì 25 settembre 2013 alle ore 21, nel contesto della chiusura della manifestazione “Sere d’estate a Montecatini” e della tappa montecatinese dei mondiali di ciclismo, con il Patrocinio dell’assessorato alla cultura del Comune, invitando artisti contemporanei a dipingere una modella in una posa tipica dei quadri di Modigliani stesso, nonché nel tenere una breve conversazione con esperti, intesa ad illustrare le finalità del Comitato e raccontare Modigliani.
In queste occasioni, che a nostro avviso devono essere “festose”, organizziamo iniziative collaterali in un’atmosfera gioiosa, come per esempio una sfilata di splendide ragazze che il grande artista avrebbe sicuramente ritratto, mentre l’artista livornese Diego Magliani dipingerà una modella in linea con un’aspetto dell’arte contemporanea proprio in memoria di chi a distanza di cento anni continua ad essere attuale.
Il fulcro della manifestazione “Festival Modì” rimane comunque la kermesse di pittori che ritraggono la modella Valentina in una delle pose più classiche dei nudi di Amedeo.
Alleghiamo alcune immagini della prima edizione di Viareggio.
Cordiali Saluti.

Ufficio Stampa: Livorno, Corso Amedeo n° 34
Tel./fax n° 0586 210405 – cell. 339.723.9258 / 331.5776646
Email: direzionecomitatomodigliani@gmail.com
livornocomitatomodigliani@gmail.com

Comment

There is no comment on this post. Be the first one.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: